Tutti gli articoli del numero

La capacità di attenzione di un essere umano è oggi di otto secondi; quella di un pesce rosso è di nove.

Assediati dalla connessione permanente, bombardati dalle news che cambiano ora dopo ora il senso della giornata, abbiamo perso il vizio della noia.

Ma era davvero un vizio? O piuttosto una virtù? La capacità di rallentare e riflettere, guardare il cielo, ascoltare la pioggia, farsi prendere dal paesaggio attraverso il finestrino di un treno...

Corriamo il rischio di disimparare il “dolce far nulla”, di non saper più ascoltare le voci interiori e di non rispettare i nostri figli quando sono soli. Perché?


[Numero: 54]
TUTTI GLI ARTICOLI
[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
Origami

[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
Origami
Maurizio Maggiani  

[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
graphic-novel
[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
Origami

[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
Origami
Maurizio Cucchi  

[Numero: 54]
Mi annoio dunque sono
Origami
Saul Bellow  

 
Come si legge?