Tutti gli articoli del numero

Venezia o Cannes, Berlino o Toronto, Busan (Corea del Sud), Locarno, San Sebastian. Il sobrio modello torinese, o quello tutto glamour di Roma?

I festival si moltiplicano e mutano mentre il cinema affronta la sfida di un vecchio concorrente: la televisione. Le serie tv (a cominciare da Gomorra, passando per quelle americane) hanno preso dal grande schermo tecniche e linguaggi, registi e attori, cambiando ritmi e costumi degli spettatori. I film, legalmente e illegalmente, si possono vedere su computer, tablet, smartphone. Ha ancora senso il rito di tappeti rossi e paillettes, giurie, premi, polemiche e finti scandali? Futili? No, utili se il cinema oltre a essere la fabbrica di emozioni non rinuncia ad essere il racconto del mondo e i festival un palcoscenico per sperimentatori e narratori coraggiosi e sconosciuti.


[Numero: 43]
TUTTI GLI ARTICOLI
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
Origami

[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
graphic-novel
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
infografica
Nicolas lozito  

[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
[Numero: 43]
cinema la fabbrica dei festival
 
Come si legge?