Conti pubblici, niente procedura di infrazione all’Italia dall’Europa

Il collegio dei commissari europei ha deciso di non raccomandare la procedura al Consiglio Ue.
ANSA

Il premier italiano Giuseppe Conte


Condividi
Scopri TuttoSoldi
Pubblicato il 03/07/2019
Ultima modifica il 03/07/2019 alle ore 14:26

Il collegio dei commissari europei ha deciso di non raccomandare al Consiglio Ue di aprire una procedura per deficit eccessivo legata al debito nei confronti dell’Italia, a quanto si apprende a Bruxelles. A breve il commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici illustrerà i contenuti della riunione del collegio in conferenza stampa.

«Volevo fare le mie congratulazioni al presidente del Consiglio Giuseppe Conte per il lavoro svolto ai tavoli europei. È stata evitata una procedura di infrazione che sarebbe potuta ricadere sul Paese. L’Italia non la meritava e l’annuncio di oggi rende giustizia all’Italia e a questo governo», ha commentato il vicepremier Luigi Di Maio su Facebook.

Come reazione alla notizia arrivata da Bruxelles, lo spread è sceso a 207,6 punti. Il differenziale tra il Bund tedesco e il Btp italiano a 10 anni aveva segnato 222 punti in apertura di giornata, stabile rispetto a ieri. Brinda anche la Borsa di Milano, che corre con il Ftse Mib in rialzo dell’1,6%, in testa ai listini europei. In Borsa brilla Atlantia (+3%), con gli investitori che scommettono sul fatto che il Governo non proceda con la revoca della concessione.

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno