Leonardo il Codex Origamus

Piazza della scala la poesia

Eccoci dunque in piazza della Scala,/
davanti al monumento che fu detto/
“Un liter in quater” dal grande Rovani/
e di litri, lui, se ne intendeva.

E il gran liter è Leonardo/
da Milano e i quater giovani quartini/
di bottega sono Marco d’Oggiono, /
Cesare da Sesto, il Boltraffio

e il Salaì, diavoletto, nei secoli
sotto l’amplissima ala e bella veste
del genio, umili creatori come i più,
eppure nobili d’arte, sotto la pace

del genio e artefice che spazia.
E tu, deluso in frangenti post umani,
passante che passeggi alza lo sguardo
e l’umana eccellenza ora ringrazia.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI


[Numero: 171]