Il grande fratello ce labbiamo in tasca

Anche Godard nello spazio dove Alpha è Big Brother

L’idea di un futuro abitato da un’umanità annientata dai totalitarismi, costretta a rinunciare alla volontà, ai sentimenti, alla speranza, ha occupato, fin dalla prima versione cinematografica del romanzo di Orwell, l’immaginario di numerosi registi, americani ed europei. Nel territorio della fantascienza, uno dei generi cardine del cinema hollywoodiano, diversi autori hanno individuato strumenti perfetti per denunciare omologazione e perdita di autonomia. Non a caso la prima versione di 1984, r...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI