Romania gli euro entusiasti

Firenze, città aperta il sogno realizzato di Nicolae

Nei giorni terribili dell’agosto 1944 alcuni Grandi Innamorati di Firenze cercarono di salvare «la città della bellezza» dalla violenza e dalla cupidigia nazista: il console svizzero, il suo arcivescovo e soprattutto questo signore senza capelli, con i baffi e il naso aquilino, l’ambasciatore di Romania presso la Santa Sede, Nicolae Petrescu Comnen, che aveva scelto di fermarsi nella villa a mezza costa vicino a Fiesole che aveva ospitato Machiavelli, e che non se andò più via da qui neanche dop...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI