migranti del clima salvatori del gusto

Mohamed, Leo, Ibrahim, Omar, Ismaila: c’è differenza tra morire di fame o di guerra?

Ad occhio la nostra produzione si è ridotta di circa il 30 per cento negli ultimi vent’anni». Così mi disse Mohamed l’anno scorso, quando andai in Marocco a visitare i produttori di zafferano del presidio Slow Food di Taliouine, un piccolo villaggio sull’altipiano Souktana di 1500 metri. Il caldo in queste zone di montagna ha avuto effetti diretti non solo sulla biodiversità e sulla produzione, ma anche sulla popolazione locale. Alcuni contadini sono andati in cerca di un secondo lavoro, altri h...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI