segui il fiume e ritroverai l'italia

E io cammino lungo gli argini per guarire l’amnesia italiana

Ileana me lo disse: «Il Sangro me lo riprendo». Anni fa passeggiavamo assieme nel retrobottega di capannoni industriali fra Villa Scontrone e Castel di Sangro. Abruzzo profondo. Il fiume gorgogliava sommesso oltre una fitta coltre di vegetazione contorta, incanalato da monoliti cementizi come camicie di forza. Ileana Schipani, fisico e parole asciutti, se lo ricordava il fiume prima delle briglie che all’inizio degli anni Ottanta ne amputarono l’alveo, riducendolo per chilometri a una specie di ...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI