segui il fiume e ritroverai l'italia

Chiare, fresche, dolci acque

Amo il fiume che bagna la città,

mi rinfresca le idee il suo passaggio

mi dà fiato e pazienza e a Milano

non è nemmeno un fiume ma mi piace

costeggiare il canale, il mio Naviglio,

dove i nonni sguazzavano felici,

nonché spingermi lento camminando

nella feriale periferia dove si specchiano

ancora antiche ville o quei depositi

di carbone e merci dei barconi

detti sciostre perché queste,

perdonatemi se è poco, sono

da una vita le mie chiarissime,

e fresche e dolci acque.


[Numero: 134]