ragazzi alla battaglia di algeri

Da Sant’Agostino a Bouteflika il potere come “libidine”

La storia di un uomo di potere che vive accanto alla propria morte: c’è qualcosa di più sublimemente tragico della vicenda di Abdelaziz Bouteflika, ottantenne presidente a vita dell’Algeria del petrolio e dei massacri? Tragica perché in lui, biologicamente, malattia, morte e potere si intrecciano sostenendosi l’uno con l’altro; la morte invece di indebolirlo lo sorregge, lui che non la tollera. Cosicché un paese di quaranta milioni di uomini vive incatenato, dal 2005 quando una ulcera emorragica...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI