Vieni avanti creativo

Effetti speciali

La cosa, in sè, è ormai, non dico

irrilevante ma quasi vile e secondaria.

Non è l’oggetto, il valore, ma l’imballaggio,

la confezione, l’accidente, in questo

quotidiano spettacolo ultrakitsch.

Gli effetti speciali, i condimenti

coprono la sostanza: ecco il cantante

cane, che avanza adorno di lustrini,

saltella come un pollo e il pubblico,

il cliente, abbacinato,applaude,

e compera giocondo. Di tutto, insomma,

o dal nulla, si fabbrica un evento

e ieri, il mio buon ortolano

mi narrava l’avventurosa storia

dei suoi fragranti meloni.

Che sia anche lui al fulgido passo

creativo delle economie arancioni?


[Numero: 92]