il coraggio che ci vuole ogni giorno

Egoista

L’ansia si insinua, prende corpo

dopo il tempo illusorio dell’essere

al sicuro, nell’idea vana di un futuro

garantito e dunque non umano.

Provvisorio, incerto, transeunte,

nobilmente precario è il nostro esserci,

d’accordo. Ma quando il campo

intero sembra vacillare,

quando la gente in festa crolla

nella voragine, il piccolo uomo

non capisce, si smarrisce,

però ha in sé vivo e autonomo

il gene egoista che lo salva.


[Numero: 84]