università che vogliamo

Nell’archivio del vescovo

Personalmente mi sono laureato da studente lavoratore intorno ai quarant’anni, e l’ho fatto per mettere fine ai tormenti di mia madre, che mi ha minacciato per decenni di morire di crepacuore se non le davo la soddisfazione di un laureato in famiglia; l’ho fatto, mi sono beccato il bacio accademico, ho comprato il diploma nella versione più costosa in carta pergamena e mia madre ha finito i suoi giorni in quasi serenità, con la mia laurea appesa al capo del letto a fianco della Madonna della Gua...continua
Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli di
Origami riservati agli abbonati.
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Origami

accedi