tu chiamala se vuoi inclusione

Dalla biblioteca di Amatrice

Il documento alla base della legge 517 (cosiddetto documento Falcucci) è consultabile on-line sul sito Fadis (Federazione associazioni di docenti per l’integrazione scolastica). Per un approfondimento della legge, si veda “Integrazione e solidarietà nella scuola dell’autonomia: la legge n. 517/77, trent’anni d’inclusione, atti del Seminario” a cura del dirigente scolastico Umile Montalto (Falco, 2007). Per la visione del ministro Franca Falcucci, si legga altresì: “Lo Stato nel pensiero di Giuseppe Toniolo” in “Il movimento politico dei Cattolici” (Civitas, 1969).

Sulla didattica inclusiva a scuola si può indicare “Scuola inclusiva e mondo più giusto”, del pedagogista Andrea Canevaro (Erickson, 2013), oppure, di taglio più storico, due classici: “Storia e storie della scuola italiana” del giornalista Nicola D’Amico (Zanichelli, 2009) e “Storia della scuola. Dalla scuola al sistema formativo” del professor Saverio Santamaita (Bruno Mondadori, 2010).

Disabilità è un termine di ricerca specifico del “Nuovo soggettario”. Adottandolo per una ricerca bibliografica, emergono diverse pubblicazioni.

Tra le più recenti, piace segnalare i lavori di due ricercatrici: “Persone prima che disabili : una riflessione sull’handicap tra giustizia ed etica” di Maria Zanichelli (Queriniana, 2012), per un taglio filosofico, e “Benessere disabili. Un approccio positivo all’inclusione” di Elisabetta Ghedin (Liguori, 2010), che mette in relazione il tema della disabilità con quello della felicità e dell’educazione inclusiva.

Per una lettura dal respiro profondo, si veda il libro del sociologo Rocco di Santo “Sociologia della disabilità. Teorie, modelli, attori e istituzioni” (Franco Angeli, 2016).

Per la lettura di testimonianze in prima persona, si veda “Lontano dall’albero. Storie di genitori e figli che hanno imparato ad amarsi” di Andrew Solomon (Mondadori, 2013) oppure “Il bambino che parlava con la luce” dello psicologo Maurizio Arduino (Einaudi, 2014), oppure ancora “Siblings. Essere fratelli di ragazzi con disabilità”, scritto dalla professoressa Alessia Farinella (Erickson, 2015).

Tra le novità, due libri che invitano alla lettura sono “Perdersi e ritrovarsi. Una lettura pedagogica della disabilità in età adulta” del professor Giuseppe Filippo Dettori (Franco Angeli, 2016) e “Disabilità e società. Diritti, falsi miti, percezioni sociali” del professor Tom Shakespeare (Erickson, 2017).

Altra novità è “Scuola a rotelle” di Ileana Argentin e Paolo Marcacci (Donzelli, 2017), racconto in chiave ironica di storie di handicap tra i banchi di scuola.

Per un approccio romanzato si consigliano due long-seller internazionali premiati dalla critica come “Cecità” di José Saramago (Feltrinelli, 2013) e “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon (Einaudi, 2014), nonché “Il buio e il miele” di Giovanni Arpino (Baldini & Castoldi, 2013), da cui Dino Risi trasse nel 1974 il film “Profumo di Donna” (con uno straordinario Vittorio Gassmann) di cui si ebbe un remake nel 1992 con Al Pacino (Scent of a woman).


[Numero: 81]