e tu che italiano sei

Culla del diritto... e del rovescio

Italia, il bel Paese dove il sì suona… ma il no rimbomba

Italia, il Paese dove fioriscono i limoni…e crescono i bamboccioni

L’Italia è un’espressione geografica…e una confusione sintattica

L’Italia è fatta, ora bisogna fare gli italiani… ma siamo ancora lontani

Governare gli italiani non è difficile, è inutile…peccato che tutti lo vogliano fare

Gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso del vincitore… ma anche dei secondi, non si sa mai

In Italia sono tutti estremisti, per prudenza…solo alcuni sono moderati, per snobismo

Quest’Italia è sacra agli dei…e anche ai fatti miei

Italiani, brava gente…forse troppo

No, Itali siam tutti, un popol solo. Un sola famiglia…di quelle molto allargate

Qui si fa l’Italia o si muore…ecco perché son pieni i cimiteri

Piangi, che ben hai donde, Italia mia…ma senza esagerare

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro…degli altri

Il rinvio, simbolo della vita italiana…non fare oggi quello che potresti fare dopodomani

L’Italia, culla del diritto e del rovescio…e pure dello smash

Gli italiani sono nati per soffrire…e ci sono riusciti

Gli italiani un popolo di santi, di poeti, di navigatori…e dei loro familiari


[Numero: 80]