confini

Attrito

Il punto di passaggio, la linea

oltre la quale inizia l’avventura,

il campo estraneo, ignoto

che ci attrae, ci calamita, come

nell’attesa del mistero che si svela.

Quella volta il confine ci portava,

me e gli amici Paul e Luigi,

da un mondo all’altro. In pochi metri,

verso Tijuana, la realtà mutava,

capovolta addirittura: ambulanti

e donne coi santini sulla pista,

il confine come un taglio netto.

Confine, dunque, dove gli estremi

si toccano, e un attrito che produce

emozione, domande, scintille.


[Numero: 79]