Tivù Tivù se non ci fossi tu

Cervello

Era il gennaio del ’56 e l’ordigno, il nostro primo, ci arrivava in tinello. Ricordo Toni Sailer, le Olimpiadi della neve e più avanti il leggendario omino Gaul nella tormenta del Bondone o Modugno a Sanremo. Ma poi ben altro, fino all’Approdo, a Oblomov e Zeno, all’Idiota e ai Miserabili o Gilberto Govi. E il cervello si apriva. Che dire allora delle isole di famosi abusivi, di urla e corna messe in pubblico, di gare per talenti del nulla? E il cervello si chiude. Io, per me, me la cavo, so...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI