[Sommario - Numero 71]
Il Cammino
Ettore Mazza - Nato a Desenzano del Garda, classe 1994. Vive e lavora a Bologna dove frequenta l’Accademia di Belle Arti. Illustratore e fumettista, fonda nel 2015, insieme ad altri quattro amici e autori, BRACE, collettivo che si occupa di micro editoria autoproducendo volumi con (l’avreste mai detto?) fumetti e illustrazioni. Appassionato di preistoria e archeologia, ha nostalgia per tempi che non ha mai visto, scenari ormai perduti che cerca di ritrovare tra le pagine dei libri.
Ho imparato con i piedi
Maurizio Maggiani
Camminatore
Maurizio Cucchi
A ciascuno il suo Cammino

Dalla biblioteca di Amatrice

«Pellegrini» e «pellegrinaggi» sono due chiavi di ricerca specifica per il nostro Soggettario nazionale. Interrogando con le stesse il catalogo Sbn (Servizio bibliotecario nazionale) escono fuori centinaia di risultati che andremo a filtrare per classi Dewey, cioè per discipline. Per un approccio religioso, piace citare la collana Itinerari dello spirito della Piemme editore, curata da Monsignor Liberio Andreatta. Vi troviamo testi come Il pellegrinaggio: tempo e luogo di conversione e riconciliazione. Esperienza della misericordia (2015), dello stesso Andreatta, oppure «Sostare lungo il cammino: il pellegrinaggio in un mondo che cambia» (2004), del cardinale Camillo Ruini. Guardando alla cultura musulmana, La Mecca rivelata : avventure di esploratori europei nelle città sacre dell’Islam , a cura di Attilio Brilli, storico della letteratura di viaggio (Sellerio, 2015); guardando alla cultura buddhista, Pellegrinaggio buddhista: sulle orme di Siddhartha dello scrittore Carlo Buldrini (Lindau, 2016).

Per un taglio più laico, Psicologia dei cammini sacri: la straordinaria forza rigenerante dei pellegrinaggi a piedi verso Santiago, Roma e Gerusalemme di Gianni Francesco Clemente ed Elisa Fiora (Youcanprint, 2014) oppure Di qui passò Francesco: 350 km tra La Verna, Gubbio, Assisi, Rieti di Angela Maria Seracchioli (Terre di Mezzo, 2015) oppure ancora Il monte sacro: pellegrini e viaggiatori alle pendici del Kailas dello scrittore John Snelling (Il saggiatore, 2008).

Per un approccio storico, si veda Pellegrinaggi e giubilei: i luoghi del culto della sociologa Maria Immacolata Macioti (Laterza, 2000) oppure Il pellegrinaggio cristiano: dalle origini ebraiche agli attuali sviluppi nell’Europa Occidentale del sociologo Roberto Lavarini (Cooperativa libraria I.U.L.M., 1996), oppure ancora Pellegrini e turisti: l’evoluzione del viaggio religioso di Giovanni Sesana, fondatore del tour operator Brevivet (Hoepli, 2006).

Per un approccio letterario, Tutte le strade portano a noi. A piedi da Milano a Bari dello scrittore Alcide Pierantozzi, (Laterza, 2015).

Per il taglio divulgativo, piace indicare Gerusalemme: dove Dio e l’uomo si incontrano (2010) e Le strade dell’anima: Malta, Spagna, Portogallo, Francia, Inghilterra, Irlanda (2012), entrambi editi dalla Polaris e scritti da Tiziano Poli, docente di teologia.

Ci sono naturalmente pubblicazioni specifiche per tipo di itinerario, ad esempio, Guida alla Via Francigena in bicicletta, di Roberta Ferraris (Terre di Mezzo, 2016) oppure, di Paolo Giulietti, A piedi a Gerusalemme: 16 giorni di cammino in Terra Santa (Terre di Mezzo, 2012) e, con Gianluigi Bettin, La via di Francesco (San Paolo, 2014).

Più di taglio narrativo, Santiago express e altre storie di viaggio di Luigi d’Ausilio, Il Filo, 2008 oppure Vado a fare due passi del comico tedesco Hape Kerkeling (Tea, 2010).

Sui luoghi classici dei pellegrinaggi, infine, esistono bibliografie a sé. Solo nel 2016, la «Terre di Mezzo» ha pubblicato diversi testi sia per Santiago (citiamo, ad es., A Santiago lungo il cammino portoghese: 650 km da Lisbona, Fatima, Porto fino a Compostela di Irina Bezzi e Giovanni Caprioli e A Santiago lungo la via della Plata e il cammino sanabrese: 1.000 km da Siviglia a Compostela di Riccardo Latini) che per la via Francigena (ad es., La via francigena: 1000 chilometri a piedi dal Gran San Bernardo a Roma di Roberta Ferraris e, per la Francigena tedesca, La via Romea Germanica: dal Brennero a Roma sui passi degli antichi pellegrini di Simone Frignani).


[Numero: 71]