1917 2017 la russia che è stata e quella che sarà

Vladimir Il’ič Lenin

Certo, un giorno io scriverò di questo e di quello, ma oggi non è tempo per fiabe d’amore. Oggi, tutto il vigore del mio canto lo dono a te, classe all’attacco, proletariato! Che suono stridente ha questa parola per chi non è che inferno il Comunismo, ma per noi questa parola è musica profonda che risveglia i morti dalla lotta. La paura invade i piani nobili dei palazzi, l’urlo delle cantine si leva su sino ai più alti quartieri. Irromperemo nell’azzurro spalancato del cielo, uscir...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI