La libertà è partecipazione

José Ortega y Gasset

Oggi l’uomo medio ha «idee» tassative su quanto accade e deve accadere nell’universo intero. Per questo ha perduto l’uso dell’udito. Perché stare ad ascoltare se ha già in sé tutto quel che occorre? Non si tratta più di ascoltare, ma di sentenziare. Non c’è questione della vita pubblica dove non intervenga, cieco e sordo com’è, imponendo le proprie «opinioni».

Da La ribellione delle Masse, 1930
(in Italia edito da SE, 2001)

Presunzione


[Numero: 56]