Viaggio alla fine della vita

La sofferenza non salva: le cure palliative vanno garantite a tutti

Nel mio ruolo di cappellano ospedaliero, mi è capitato, non di rado, di accompagnare delle persone nella fase terminale della loro esistenza. L’impressione che ho ricavato è che i malati il cui dolore sia efficacemente trattato con analgesici e che vengano adeguatamente ascoltati, accompagnati e sostenuti dal punto di vista psicologico, spirituale ed emotivo, non arrivino, in genere, a formulare la richiesta di eutanasia. Il problema prioritario, a mio avviso è la possibilità di morire dignitosa...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI