cosa ci resta di obama

Ha fatto più per uccelli e pesci che per gli esseri umani

Gay Talese scuote la testa sconsolato: «Niente, la mia vita sta finendo, e non riuscirò più a vedere l’America che ristabilisce la sua reputazione nel mondo. Un’America amata, di cui andare orgogliosi, come quando ero ragazzo». Tutto è cominciato con una semplice domanda, posta allo scrittore che ha raccontato oltre mezzo secolo di Stati Uniti col suo “New Journalism”: cosa resterà di Barack Obama, quando uscirà dalla Casa Bianca? Tristezza, delusione, depressione. L’ho votato due volte, perch...continua
Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli di
Origami riservati agli abbonati.
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Origami

accedi