Cosa ci resta di Obama

Alleato anche del Vietnam per contenere l’aggressività cinese

La politica estera del presidente Barack Obama ha dovuto essere in gran parte reattiva - alle guerre ereditate, alle nuove guerre civili, alle nuove fonti di pressione e di instabilità. Ma nel caso dell’Asia e del Pacifico Obama ha cercato di essere attivo, di impostare lui stesso un’agenda. Il successo di un tale ordine del giorno, però, appare sempre più incerto. Durante il mandato di George W. Bush, e per via delle crisi aperte in Afghanistan e in Iraq, sembrò che fino al 2008 gli Stati Un...continua
Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli di
Origami riservati agli abbonati.
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Origami

accedi