Giù le mani dal mio patrimonio

Mille anni

Son uomo molto ricco e me ne vanto. Ho accumulato impaziente e curioso versi e parole nobili buone per mille anni. Note, pensieri, immagini. E amore tanto, amore dato, amore ricevuto, un patrimonio vivo che mi ha nutrito e che ogni giorno considero, consulto, gratificato. Non sono homo oeconomicus, pazienza, non ho denaro e non ho immobili, ma sono ancora qui, saltello ridendo affettuoso per le vie. continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI