Giù le mani dal mio patrimonio

Mille anni

Son uomo molto ricco e me ne vanto.

Ho accumulato impaziente

e curioso versi e parole nobili

buone per mille anni.

Note, pensieri, immagini.

E amore tanto, amore dato,

amore ricevuto, un patrimonio

vivo che mi ha nutrito

e che ogni giorno

considero, consulto,

gratificato.

Non sono homo oeconomicus, pazienza,

non ho denaro e non ho immobili,

ma sono ancora qui, saltello

ridendo affettuoso per le vie.


[Numero: 49]