quasi quasi mi faccio un seflie

È un rito della vanità e c’è anche chi muore cercando una posa

Chi muore per un selfie stringe tra le dita l’oggetto che lo ha appena reso eterno. Ucciso e immortalato nello stesso istante. Che di selfie si voglia morire è oramai un dato di fatto accertato. I luoghi con panorami suggestivi, da godersi in location mozzafiato, iniziano a essere circoscritti da cartelli, la scritta “no selfie zone” avverte che quel luogo può esserci letale, come ci fosse l’alta tensione o il pericolo di fughe di gas, o di contaminazione da sostanze radioattive. Di cartelli di...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI