Eppure ho imparato molto dall’Italia

Q uando Cédric Villani si aggira in qualche simposio di insigni matematici, nelle più sperdute destinazioni del mondo, una cosa è certa: non passa inosservato. Alto e dinoccolato, lunghi capelli, al collo porta perennemente una lavallière, quel foulard d’altri tempi, con i due fiocconi laterali. Non solo: va pazzo per le spille (meglio se vistose) a forma di ragni, per lui «esseri straordinari, eppure poco amati». Qualcuno lo ha soprannominato il “Lady Gaga della matematica” o il matematico pop....continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI