Per favore non aprite la mia scatola nera

Dopo lo scandalo Nsa Apple non può cedere all’Fbi

C’è una storia di internet prima di Snowden e una storia dopo Snowden. Tutta la privacy di Internet è stata rivoluzionata dalle rivelazioni dello scandalo della National Security Agency. E anche se per alcuni nella East Coast degli Stati Uniti è considerato un traditore, sulla West Coast invece appare come un vero e proprio eroe.

Penso che la generale sfiducia e disillusione nella pubblica opinione provocata dallo scandalo Nsa rimarrà un elemento costante per un lungo periodo. Oltre a questo, il caso ha avuto anche molte conseguenze per l’economia americana, nel settore dei servizi basati sul cloud, nei sistemi di protezione e di crittografia: hanno perso alcuni mercati e soprattutto la fiducia di molte persone, soprattutto all’estero ma anche negli Stati Uniti. La posizione di Apple, che si è opposta all’ordine del Fbi che le chiedeva di recuperare i dati del telefono dell’attentatore di San Bernardino, nasce esattamente da questa situazione.

Ma la verità è che nessuno conosce quello sarà la prossima mossa di Apple. Potrebbe essere solo una posizione di facciata, una mossa pubblicitaria o di marketing per riconquistare la fiducia del popolo di Apple. Ma poi potrebbero continuare a lavorare come prima con gli investigatori del Fbi, oppure no. Nessuno può prevederlo davvero in questo momento.

Un fenomeno da registrare nell’evoluzione di internet è la frammentazione. Ma anche se molti considerano possa essere un problema, penso non sia contro alla libertà dell’utente, anzi. Il punto importante, comunque, è da un’altra parte: la privacy non è un concetto italiano, cinese o iraniano. La privacy è un concetto che condividiamo più in Europa che in Cina o Iran. Ed è sancito dal Quarto emendamento della Costituzione degli Stati Uniti. Spero davvero che arrivi il giorno in cui il Congresso o la Corte Suprema degli Stati Uniti se ne ricorderà. Allora dovranno implementare e consolidare questa idea di privacy, che è tanto importante quanto la stessa rete Internet.

(Testo raccolto da Beniamino Pagliaro)


[Numero: 19]