Gli italiani che fanno figli

Vergogna

Madri fantasma, madri bisnonne,

madri nonne alle estreme cartucce,

primipare decrepite, un tempo

tardive a neppure trent’anni. Una sfida

alla natura indifferente? Ed ecco allora

il piccino, precocissimo bastone

incongruo e incolpevole zimbello.

Sono impietoso e perfido, lo so,

e poi non sono neanche padre,

che vergogna... Mi contento però

di questi ormai, diversi, numerosi

figli di carta, figli di parole,

versi e parole di poesia .


[Numero: 47]