come è profondo il male

Quella scintilla negli occhi e l’abbaglio della “violenza giusta”

Spingono il carrello all’aeroporto con sopra le valige, e se non fosse per quei guanti neri, che indossano sulla mano sinistra, sembrerebbero viaggiatori normali. Ma non lo sono. Accanto ai due ragazzi, giovani uomini, c’è un altro, senza guanto, con un cappello in testa. I primi due sono dei terroristi suicidi, a capo scoperto (non gli importa poi molto di essere inquadrati dalle telecamere dell’aeroporto). Non partiranno mai. Si faranno esplodere tra poco. Perché? Perché sono dei martiri. Da q...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI