[Sommario - Numero 41]
Un altrove
Leila Slimani
La prossima guerra
Edoardo Albinati
Va tutto bene
Chiara Gamberale
E io dissi di sì
Simonetta Agnello Hornby
Café de turin
di Maurizio Cucchi
La mia vicina Jolanda
Maurizio Maggiani
Ribellatevi: leggete breve
Massimo gramellini
Osate: leggete lungo
BRUNO VENTAVOLI
Leggere allunga l estate

Un altrove

I pomeriggi le apparivano interminabili. Suo padre faceva un pisolino e poiché aveva il sonno leggero esigeva un silenzio assoluto. Il minimo rumore di passi, il più sottile bisbiglio erano sufficienti a svegliarlo. Una o due volte le era già capitato. Era stata punita, rinchiusa nella sua stanza fino all’ora di cena. Il pomeriggio sua madre non c’era. Le donne delle pulizie si occupavano della lavanderia. Quando Rim era ancora piccola, le donne la portavano con loro. La facevano stendere sulle ...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI