Insetti la conquista

Gregor e la cavolaia

Orrendo insetto e dunque, proverbiale essere immondo. Gregor nonché Samsa il suo nome, incongruo frutto di una sinistra metamorfosi. Ma quando una mela si venne a conficcare nel suo povero dorso, in uno strappo di vergogna e dolore, tornò nostro fratello, patetico amico umanizzato. Ed ecco i bruchi di Gozzano “su pei muri a mille” e attorno il microgaster, “smilzo, cornuto, negro come un demone”. Poi una larva si sveglia, si tramuta e s’invola, perfetta nel suo colore giallino, nelle ali,...continua
PER LEGGERE ORIGAMI DEVI ESSERE ABBONATO
Il settimanale del giovedì che spiega la realtà,
un argomento alla volta
ORIGAMI
Abbonati
Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
VUOI LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI?

scopri le offerte dell'abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone
SCOPRI