Origami

Il referendum costituzionale ha diviso l’Italia 

e riproposto un vecchio dilemma: partecipare o astenersi? In democrazia l’astensione ha un valore sempre più politico e pesa come una sconfessione  

del sistema. Emerge un nuovo protagonismo enfatizzato dai social media : ognuno vuole vedere realizzati gli effetti del proprio voto.  

 

Ma come decidere su questioni complesse? 


[Numero: 56]
[Sommario - Numero 56]

Militanti convertiti in tifosi, è la politica spettacolo  

Massimiliano Panarari  

 

Fino a questo momento nessuno è venuto a votare  

José Saramago  

 

Graphic: Marco Pannella, uomo dei referendum  

Gabriele Pino  

 

L’intervista: Chi non va a votare, non ha diritto di contestare  

Luigi La Spina incontra Roberto D’Alimonte  

 

La rubrica: Una bella battaglia  

Maurizio Maggiani  

 

Il gioco  

Andrea Angiolino  

 

La poesia: Monosillabo  

Maurizio Cucchi  

 

Nell’età della sfiducia tutti vogliono essere protagonisti  

Giovanni Orsina  

 

Il referendum diventa un boomerang quando se ne fa un uso cattivo  

Donatella Campus  

 

Infografica: La grande disaffezione  

visualizzazione Nicolas Lozito  

 

I social assecondano le opinioni ma non le determinano  

Giovanni Boccia Artieri  

 

La frustrazione dell’elettore informato  

Alberto Mingardi  

 

Il primo a vincere fu Barabba  

Mattia Feltri  

 

[Numero: 56]
la libertà è partecipazione
[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
graphic-novel
[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
infografica
 

[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
Origami
Giorgio Gaber e Sergio Luporini  

[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
[Numero: 56]
La libertà è partecipazione
GUARDA TUTTI I NUMERI
Gli ultimi numeri
 
Come si legge?